Il lato umano

reputazioneorg-209
a cura di Davide Ippolito

Il lato umano

1_TnCLibK0DwUojT5vUZ92iw

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Tag

Qualche settimana fa un post in cui era scritto “hhsdjh” è apparso sulla fan page Facebook di Ikea, incuriosendo gli utenti on line. 

DI DAVIDE IPPOLITO | COFOUNDER ZWAN

 

Nelle prime 48 ore ha raccolto oltre 20 mila “mi piace”, 5 mila commenti e 9 mila condivisioni: per un post indecifrabile! E in poco tempo si sono diffuse tra gli utenti le spiegazioni più disparate. È una strategia di marketing per far parlare del Brand, oppure, è un esperimento sociale, o ancora, anticipa il lancio di un nuovo prodotto.

La verità è un’altra: l’hastag #hhsdjh, ultima e azzeccatissima invenzione del marketing Ikea, in realtà è nato da un banale errore, da un’azione involontaria. Che però ha dato vita a un’esperienza che merita di essere esaminata con attenzione.

Lo staff che gestisce la pagina social di Ikea ha dichiarato che dopo essersi accorto del post, pubblicato per errore, ha percepito immediatamente che quella combinazione casuale di consonanti aveva l’incredibile capacità di generare grandi movimenti, e attivare connessioni tra il Brand Ikea e la creatività degli utenti.

Così, dopo aver osservato le reazioni e mappato le possibili conseguenze negative, lo staff ha deciso di appellarsi alla identità del Brand per trasformarlo in una opportunità. Il fondatore, Ingvar Kamprad, recentemente scomparso, aveva lasciato un testamento preciso riguardo l’identità di Ikea.

“Solo chi dorme non commette errori

diceva.

Una frase molto vera, e nello stesso tempo molto umana. Dietro qualsiasi Brand, infatti, ci sono le persone che ci lavorano, e in quanto tali sono soggette ad errori.

L’errore di Ikea, quindi, è stato trasformato in una opportunità. Gli utenti sono stati invitati dallo staff social a condividere le proprie storie attraerso l’hastag #hhsdjh, trasformandosi di fatto in ambasciatori del Brand. Ed è stata immediatamente lanciata una versione limitata della famosa shopper blu, con lo stesso hastag, andata subito esaurita.

La storia che vi ho appena raccontato ha lo scopo di stimolare una serie di riflessioni in chiunque abbia la responsabilità di governare l’immagine di un Brand.

In questo numero di Reputation Review parleremo infatti di influencer e dell’impatto che stanno avendo sulla comunicazione dei Brand.

Gli ambiti istituzionali o le grandi aziende spesso considerano l’influencer un giovane nullafacente che posta sui social foto di abiti griffati e belle auto. Ma questo è solo un aspetto del fenomeno.

La verità è che i social media annullano la distanza che tradizionalmente si frappone tra un Brand e i suoi fruitori. Mettono l’aspetto umano al primo posto, e tutti siamo alla ricerca (cosciente o subcosciente) di individui che possano ispirarci.

Reputation Review vi farà scoprire alcuni influencer del mondo del business che hanno approfittato di condizioni favorevoli per imporsi su un mercato di nicchia, magari anche complesso e saturo, guadagnandosi la fiducia di milioni di utenti. Quello che resta da fare a voi è capire che tipo di persone volete lavorino per il vostro Brand, e mostrar loro il lato professionale insieme a quello umano.

Dietro i Brand ci sono persone, dietro le persone ci sono delle storie, raccontare quelle storie è l’unico modo per creare legami tra il Brand e la sua nicchia di pubblico.

L’errore fa parte del gioco.

Qualche volta mi è capitato di sentir dire da qualcuno che un errore è associato alla cattiva Reputazione. Ma non è così. Un errore non genera automaticamente cattiva Reputazione, quella deriva dalla cattiva fede.

Comincia allora a pensare chi può essere l’influencer della tua organizzazione, e ricordarti sempre dell’aspetto umano.

reputazioneorg-209
a cura di Davide Ippolito

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Scopri il numero completo

Acquista la tua copia di Reputation Review per scoprire tanti altri contenuti
L'unica rivista italiana dedicata alla Corporate Reputation

Scopri l'ultimo numero

Interviste, storie di successo e l'attesissima classifica della reputazione delle testate giornalistiche.
In evidenza

Ultimi articoli

La REPUTAZIONE è tutto

Scopri l’unico metodo in Italia per la gestione della Reputazione tua e della tua organizzazione

Social

Categorie