Il nuovo volto della Digital Health

Risorsa 1
a cura di Redazione

Il nuovo volto della Digital Health

shutterstock_1169699956

Il 2019 promette di essere un anno di cambiamenti sostanziali nel settore del Welfare, cambiamenti trainati dalle nuove frontiere della Digital Health.

Ogni giorno, l’innovazione tecnologica evolve in modo esponenziale, ponendo nuove sfide ai decision-maker. E al mutamento delle condizioni ambientali si affianca quello degli impianti normativi e dell’intero mercato, oltre all’ascesa dei nuovi player e delle nuove metodologie che ne governano la complessità.

In questo processo di cambiamento, la quantità e la qualità delle informazioni a disposizione delle organizzazioni di settore sono la chiave per la formulazione di strategie realmente efficaci. Studiare e prevedere i principali trend sarà fondamentale per avvantaggiarsi con investimenti nelle tecnologie più promettenti.

Tra gli addetti ai lavori si percepisce a volte il timore che il progresso tecnologico in un settore delicato come quello del Welfare possa farci perdere il contatto con l’uomo e la sua realtà. Eppure, analizzando i punti chiave della Digital Health si distingue chiaramente come il perno centrale attorno al quale si muove l’innovazione, sia la tutela della persona. L’innovazione dunque è di fatto orientata alla riduzione delle inefficienze e alla fornitura di un servizio sanitario vicino ai bisogni dell’uomo e alle sue sempre più complesse esigenze. L’efficienza e la personalizzazione sono quindi le linee guida del progresso tecnologico nel Welfare. Il tutto con un obiettivo fondamentale: costruire e alimentare nel tempo la fiducia dei clienti/pazienti.

In quest’ottica è necessario lavorare sulla reputazione e sull’affidabilità del fornitore del servizio sanitario, che deve innanzitutto posizionarsi come una valida fonte di informazione. Questa necessità è sempre più urgente a causa della crescente richiesta di informazioni utili ed efficaci disponibili on-line. Perché in un settore delicato come quello della sanità, il rischio è che fake news o opinioni non autorevoli (magari di amici e conoscenti) possano influenzare le decisioni degli utenti e indurli a commettere errori.

Quali sono, dunque, i principali trend della Digital Health che stanno cambiando il settore del Welfare?

Lo sviluppo del mercato globale

Da un punto di vista macro economico si registra un aumento generale del giro d’affari del settore Digital Health, il quale prevede anni di incremento della produttività e degli investimenti nelle nuove tecnologie e nelle infrastrutture medico-sanitarie.

Con lo sviluppo del mercato globale si arriverà all’adozione di soluzioni sanitarie sempre più data-driven e orientate alla creazione di valore per i pazienti. E per sopperire alla domanda di questi complessi servizi, si verifica già tempo una crescente concentrazione del mercato, attraverso fusioni ed acquisizioni, sottesa alla cooperazione tra diversi operatori specializzati che condividono le proprie conoscenze.

La parola chiave è flessibilità. Per questo i mercati emergenti come Cina, India e Indonesia, che partono da una situazione meno consolidata e per questo priva di schemi e più libera di innovare, si troveranno presto a scavalcare mercati più sviluppati.

L’Intelligenza Artificiale (IA)

L’Intelligenza Artificiale è sicuramente il trend di riferimento del 2019. Possiamo definirla come l’abilità di un sistema tecnologico di risolvere problemi o svolgere compiti e attività precedentemente prerogativa della mente umana, grazie al calcolo computazionale e all’analisi real-time di enormi quantità di dati.

In campo medico, questi algoritmi danno la possibilità di fare analisi sempre più accurate, atte a prevenire, ad esempio, lo scatenarsi di epidemie, oppure ad effettuare diagnosi di tumori e malattie rare in modo tempestivo. Ma non solo. Alcune tecnologie di Intelligenza Artificiale, come ad esempio i Chatbot o le applicazioni di assistenza vocale, possono aiutare gli operatori sanitari nelle proprie attività quotidiane:

• Automatizzando promemoria che ricordano ai pazienti di assumere farmaci entro un periodo di tempo specifico o, più semplicemente, aiutandoli a gestire gli impegni professionali.

• Identificando le persone ad alto rischio per scoprire in anticipo chi ha bisogno di un intervento medico e creare piani di assistenza personalizzati.

• Fornendo raccomandazioni di dosaggio personalizzate in base alla chimica del paziente e ai fattori ambientali associati.

L’Intelligenza Artificiale promette quindi di migliorare il servizio di assistenza ai pazienti, riducendo i costi, ma allo stesso tempo innalzando il coinvolgimento, gli standard di cura e la flessibilità delle soluzioni sanitarie.

Le soluzioni sanitarie data-driven

Avere a disposizione un’enorme mole di dati di alta qualità – i cosiddetti Big Data – di per sé non garantisce alcun vantaggio. Ciò che fa la differenza è come questi dati vengano utilizzati per ottenere le informazioni necessarie a prendere decisioni efficaci o a conoscere meglio il paziente. L’interpretazione dei Big Data permette di sciogliere il nodo della complessità tecnologica, e di fornire un’assistenza sanitaria veloce, accurata e personalizzata. I miglioramenti della scienza dei dati e dell’analisi predittiva hanno reso possibile arricchire i risultati delle analisi mediche, e le informazioni estrapolate in passato possono essere riutilizzate per prevedere il rischio di esiti negativi in merito a determinati test o cure.

Nel momento in cui il settore medico-sanitario è sempre più basato su dati, la sicurezza informatica riveste un ruolo fondamentale per la trasparenza e l’affidabilità del sistema. Attacchi informatici – cyber attacks – sempre più numerosi impongono nuovi standard e investimenti per la sua protezione.

Le Mobile App per l’engagement del paziente

Il coinvolgimento e la fiducia del paziente, lo ripetiamo, sono i risultati a cui mira ogni operatore sanitario, per il quale è fondamentale instaurare il giusto clima affinché questi non si rivolga altrove. Le Mobile App personalizzate possono diventare strumenti di fidelizzazione dei pazienti. Attualmente se ne prospetta un utilizzo sempre maggiore finalizzato alla richiesta di un appuntamento specialistico o di un check-in, o all’ottenimento dell’anamnesi direttamente sul proprio device mobile.

Le Mobile App permettono di alleggerire parte delle mansioni che gravano sul personale medico: i tempi di attesa e le problematiche dei receptionist nelle strutture sanitarie possono essere superati con l’implementazione di app dedicate.

Inoltre queste app possono essere utilizzate nei servizi di invio di notifiche ed avvisi, per esempio relativi ad allergie stagionali, e nelle offerte di marketing personalizzato.

IoMT, Virtual Reality e Blockchain

Il nuovo volto della Digital Health è contraddistinto da alcune nuove tecnologie che sono già una realtà concreta nel panorama sanitario attuale.

• L’Internet of Medical Things (IoMT) è la connessione tra una vasta gamma di oggetti e attrezzature mediche in aggiunta ai classici computer, che apre a nuove metodologie di monitoraggio della salute e di raccolta dei dati, specie attraverso dispositivi indossabili.

• La Virtual Reality, un ambiente digitale che simula la realtà, e l’Augmented Reality, un arricchimento e potenziamento della percezione del mondo reale, rendono possibile interagire e testare procedure mediche.

• La Blockchain, per molti la nuova generazione di Internet (la cui definizione richiederebbe troppo spazio), trova diverse applicazioni in ambito medico, per esempio nel possesso e condivisione di dati medici, nei micro pagamenti e nel proteggere i dati, in particolare dalle frodi.

I nuovi consumatori richiedono sempre di più benefici esperienziali ed esperienze mirate e personalizzate. E i nuovi punti cardine delle soluzioni sanitarie saranno incentrati non più sulle analisi costi/benefici, ma sulla sicurezza e soddisfazione del paziente.

Anche perché, se da un lato le innovazioni tecnologiche promettono grandi passi in avanti, dall’altro minacciano la tutela della privacy di pazienti e operatori sanitari, ponendo il settore di fronte ad una nuova sfida etica da affrontare con i giusti mezzi.

Risorsa 1
a cura di Redazione

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Scopri il numero completo

Acquista la tua copia di Reputation Review per scoprire tanti altri contenuti
L'unica rivista italiana dedicata alla Corporate Reputation

Scopri l'ultimo numero

Interviste, storie di successo e l'attesissima classifica della reputazione delle testate giornalistiche.
In evidenza

Ultimi articoli

La REPUTAZIONE è tutto

Scopri l’unico metodo in Italia per la gestione della Reputazione tua e della tua organizzazione

Social

Categorie